La Juventus, a gennaio, si è assicurata le prestazioni di Aaron Ramsey per la prossima stagione. Il gallese, in forza all'Arsenal, sta giocando regolarmente e con risultati incoraggianti, a conferma della bontà della scelta operata dalla dirigenza bianconera. Nell'ultima gara contro il Newcastle, l'allenatore dei Gunners, Unai Emery, consapevole delle qualità professionali e umane del giocatore, l'ha schierato concedendogli i gradi di capitano, appartenenti a Laurent Koscielny infortunato.

Il centrocampista non ha deluso le aspettative perché schierato nel 3-4-3 da interno destro accanto a Mattéo Guendouzi, al 30' ha sbloccato il match segnando un gol, a dispetto degli attaccanti Ozil e Iwobi spalleggianti l'unica punta Lacazette. Ramsey si è preso la scena, infatti ha fatto una buona fase difensiva, inserimenti e gol.

I ripetuti infortuni

Peccato che non abbia potuto concludere il match perché al 22' del secondo tempo si è infortunato e al suo posto è entrato Mohamed Elneny.

Il classe 1990 si è fermato per un problema all'inguine e questo non è il primo stop. Tempo fa è stato vittima di un guaio al ginocchio, poi un acciacco alla coscia gli ha fatto saltare la seconda parte del ritiro con il Galles durante l'international break di marzo. A fine gara l'allarme per il giocatore è rientrato ed è stato lo stesso tecnico a chiarirlo a fine gara: 'Nulla di serio, i dottori dicono che recupererà presto'.

L'Arsenal in questo momento è in piena emergenza, infatti oltre al già citato KO di Koscielny, ci sono ai box Granit Xhaka e Lucas Torreira.

Tornando ad Aaron Ramsey c'è da specificare che il gallese va spesso incontro ad infortuni quando è al top della forma, al contrario di quanto accade alla maggior parte dei giocatori che si fermano nella fase calante della forma fisica. Fino allo stop la sua partita era stata perfetta con due conclusioni in porta, il 100% di contrasti vinti, 73 passaggi riusciti e considerando che ha giocato solo un'ora, hanno fatto meglio di lui solo Guendouzi e Montreal, protagonisti di tutta la gara.

I bianconeri si sono insomma garantiti un mediano di quantità e qualità, ma tutti questi guai muscolari destano qualche preoccupazione, per cui toccherà allo staff dello J Medical stabilire quali possano essere le cause ed adottare le misure idonee a prevenire i fastidiosi acciacchi che possono compromettere la stagione dell'interessato e della squadra.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto e guarda il video